SPECIALE GOLDEN GLOBES: vincitori e look migliori

Ieri si è conclusa la premiazione dei vincitori dei Golden Globes di questa 71esima edizione: molte conferme e qualche sorpresa per la redazione di Random Gazette. Ripetiamo ovviamente la lista dei premi portati a casa – anche se sono rintracciabili ovunque sul web – e poi diamo un’occhiatina ai look della serata! Per quanto riguarda le assegnazioni dei GG possiamo dire che quasi tutti hanno avuto almeno un contentino dalla giuria, nessuno se ne è andato senza una foto con il prezioso riconoscimento dorato. Niente stragi da parte dei pochi eletti, insomma. Sicuramente molta par condicio – che piace tanto a noi italiani, mi dicono – forse un po’ troppo poca enfasi a film che a mio parere ne avrebbero meritata di più. 12 Years a Slave in primis.

LE PREMIAZIONI

MIGLIOR FILM – DRAMMATICO
12 anni schiavo

MIGLIOR FILM – COMMEDIA/MUSICAL
American Hustle

MIGLIOR REGISTA
Alfonso Cuarón (Gravity)

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM DRAMMATICO
Matthew McConaughey (Dallas Buyers Club)

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM DRAMMATICO
Cate Blanchett (Blue Jasmine)

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
Jennifer Lawrence (American Hustle)

MIGLIOR ATTORE IN UNA COMMEDIA
Leonardo DiCaprio (The Wolf Of Wall Street)

MIGLIOR COLONNA SONORA
Alex Ebert (All Is Lost)

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE
Ordinary Love (Mandela: Long Walk to Freedom)

MIGLIORE ATTRICE IN UNA COMMEDIA
Amy Adams (American Hustle)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Jared Leto (Dallas Buyers Club)

MIGLIOR SCENEGGIATURA
Her (Spike Jonze)

MIGLIOR FILM STRANIERO
La Grande Bellezza

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
Frozen

E vissero tutti felici e contenti…fino alla 72esima edizione.

Ora diamoci alla pazza critica con un’analisi spietata dei look sfoggiati sul red carpet dalle varie star di turno. Ovviamente non posterò tutte le star passate sul tappeto rosso perché sarebbe un po’ lunga la cosa. Vi proporrò una mia selezione dei migliori e dei peggiori di quest’anno. Una cosa posso dirvi in anticipo, cioè che troverete tanti stilisti poco noti ed addirittura emergenti tra le scelte – indovinate o meno – delle nostre vip. E ora iniziamo con:

I MIGLIORI LOOK di questi Golden Globes secondo Random Gazette

Amy Adams in Valentino : un'armonia di linee e di colori semplice ma non monotona.
Amy Adams in Valentino : un’armonia di linee e di colori semplice ma non monotona.
Helen Mirren in Janny Packham: non si può che dire "è proprio una bella signora". E avete notato il taglio  sbarazzino?
Helen Mirren in Janny Packham: non si può che dire “è proprio una bella signora”. E avete notato il taglio sbarazzino?
Jessica Chastain in Givenchy: mai esagerata sempre perfetta
Jessica Chastain in Givenchy: mai esagerata sempre perfetta
Julianna Marquiles in Andrew Gn: è un po' mono tono, tutto giocato sul nero e oro però con moderazione e simmetria ben dosata. Ci piace!
Julianna Marquiles in Andrew Gn: è un po’ mono tono, tutto giocato sul nero e oro però con moderazione e simmetria ben dosata. Ci piace!
Kaley Cuoco in Rani Zakhem Couture ha fatto centro. Anche se odio dirlo visto che stava con il "mio" amatissimo Henry Cavill (sigh sob)
Kaley Cuoco in Rani Zakhem Couture ha fatto centro. Anche se odio dirlo visto che stava con il “mio” amatissimo Henry Cavill (sigh sob)
Melissa McCarthy in Neil Lane: amo questa donna! E' capace di vestire il suo fisico non semplice sempre con gusto e con il suo fantastico sorriso
Melissa McCarthy in Neil Lane: amo questa donna! E’ capace di vestire il suo fisico non semplice sempre con gusto e con il suo fantastico sorriso
Lupita Nyongo in Ralph Laurent. Quanto mi piacciono i colori forti sulle pelli scure...trovo che perdano tutta la loro prepotenza, a volte anche volgarità. E queste linee geometriche dell'abito si accordano perfettamente al suo fisico, vestendolo anche se lasciate spoglie.
Lupita Nyongo in Ralph Laurent. Quanto mi piacciono i colori forti sulle pelli scure…trovo che perdano tutta la loro prepotenza, a volte anche volgarità. E queste linee geometriche dell’abito si accordano perfettamente al suo fisico, vestendolo anche se lasciate spoglie.
Michelle Dockery in Oscar de la Renta: meravigliosa. Sempre e comunque, ma in particolare in questo Red Carpet è riuscita ad essere elegante, raffinata e lussuosa ma al contempo sobria e delicata, senza passare inosservata. Con un look monocolore cipria è pressoché impossibile. Ma la classe non è acqua
Michelle Dockery in Oscar de la Renta: meravigliosa. Sempre e comunque, ma in particolare in questo Red Carpet è riuscita ad essere elegante, raffinata e lussuosa ma al contempo sobria e delicata, senza passare inosservata. Con un look monocolore cipria è pressoché impossibile. Ma la classe non è acqua
Zoe Saldana in Prabal Gurung: trasparenze e spallino calato li possiamo scusare alla bellissima Zoe, che riesce a non risultare volgare anche con un abito che vi si presterebbe. L'unica stonatura? Il rosa della pochette mi pare che c'incastri pochino...
Zoe Saldana in Prabal Gurung: trasparenze e spallino calato li possiamo scusare alla bellissima Zoe, che riesce a non risultare volgare anche con un abito che vi si presterebbe. L’unica stonatura? Il rosa della pochette mi pare che c’incastri pochino…
Giuliana Rancic in un bellissimo vestito lampone in stile principessa delle fiabe. Peccato per la pochette geometrica ma nel complesso è un bel look
Giuliana Rancic in un bellissimo vestito lampone in stile principessa delle fiabe. Peccato per la pochette geometrica ma nel complesso è un bel look
Un'elegantissima e raffinatissima Cate Blanchett in Giorgio Armani.
Un’elegantissima e raffinatissima Cate Blanchett in Giorgio Armani. Forse lo stacco con la pelle diafana dell’attrice è un po’ tanto evidente, ma Cate porta quest’abito divinamente.
Un fantastico abito nero/effetto nude impreziosito da cascate di perline per Lily Rabe
Un fantastico abito nero/effetto nude impreziosito da cascate di perline per Lily Rabe, giustamente abbinato a trucco ed acconciatura neutri che ne esaltano la forza d’impatto
Taylor è sempre graziosa, anche in quest'abito color-block di Carolina Herrera. Diciamo che magari poteva abbandonare il rossetto rosso per una nuance più...adeguata. P.s. il corpetto non vi ricorda le orecchie di Minnie?
Taylor è sempre graziosa, anche in quest’abito color-block di Carolina Herrera. Diciamo che magari poteva abbandonare il rossetto rosso per una nuance più…adeguata. P.s. il corpetto non vi ricorda le orecchie di Minnie?

 

Date un’occhiata al prossimo post per i look peggiori e quelli insignificanti della premiazione di ieri a Beverly Hills, California.

To Be Continued…

Annunci

2 pensieri riguardo “SPECIALE GOLDEN GLOBES: vincitori e look migliori”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...