Chi era Shakespeare? Tra storia e cinema…

 Oggi vorrei proporre nel nostro salottino culturale una sorta di dibattito circa ciò che sta dietro al nuovo film di Roland Emmerich. Questo grande regista, che ricordiamo per film apolittici e “disastrosi” come “L’alba del giorno dopo” o “Independence Day”, nel 2011 si è imbarcato in un’avventura diversa dal suo solito genere, che ha portato alla produzione di “Anonymous”. Per trama, recensioni e commenti vari vi consiglio di andare a vedere su Wikipedia o MyMovies, e vi troverete informazioni più che sufficientemente dettagliate.

Rafe Spall nei pani di William Shakespeare, “Anonymous”

Giusto per capire di cosa si tratta, però, diciamo che questo film pone il suo fondamento sull’idea, largamente diffusa in una parte dei critici letterari degli scorsi quattro secoli, che Shakespeare sia come un secondo Omero, ovvero che Mr William Shakespeare nato a Stratford-Upon-Avon nel 1564 non sia realmente l’autore delle opere che gli sono attribuite bensì un prestanome. La presunta vera identità del poeta/drammaturgo non è nota, anche se naturalmente ci sono varie ipotesi; nel film viene seguita quella che lo identifica in Edward De Vere, Conte di Oxford alla corte di Elisabetta I e poeta .
Emmerich ha dichiarato:

” Da quando ho cominciato a occuparmene, una decina di anni fa, la questione dell’autenticità di Shakespeare non mi ha più dato pace”

Il film sarà nelle sale italiane dal 18 di Novembre, e credo proprio che la mia curiosità mi porterà dritta dritta sulla poltrona del cinema ( anche perché visto il totale orrore dei film che sono in programmazione ultimamente, appena c’è un qualcosa di appena decente e si ha la serata libera bisogna letteralmente fiondarvisi ), quindi non ho scritto questo post per commentare, positivamente o meno, il film di Emmerich. Questo potremo farlo una volta visto, non prima.

Edward De Vere interpretato da Rhys Ifans in “Anonymous”

Volevo invece rendervi partecipi del primo pensiero che mi è venuto in mente leggendo la notizia, ovvero: ma che bisogno c’è di sapere chi è Shakespeare??
Intendiamoci, sono davvero dispiaciuta per l’eventuale padre di quelle opere meravigliose costretto a mascherare il suo genio sotto altro nome e altra faccia, tuttavia certamente per lui sarebbe comunque inutile se scoprissimo chi è. Per secoli “Romeo e Giulietta” è stato attribuito a William Shakespeare, e ancora oggi è simbolo per eccellenza della tragedia e dell’amore. E’ un punto di vista assolutamente personale, ovviamente, ma credo che il valore umano, letterario, teatrale, l’universalità e l’immortalità dei suoi scritti siano intrinsechi alle opere stesse, indipendentemente dal nome e cognome di chi le abbia scritte.
Ed è vero, Will Shakespeare era il figlio di un commerciante analfabeta e non risulta che avesse mai messo piede né a corte né tantomeno in Italia, ma è fondamentale stare a scervellarsi su come abbia fatto a descrivere bene gli intrighi della nobiltà britannica, la città di Verona piuttosto che la società di Venezia sotto di Dogi? Magari altre persone gli avevano raccontato queste realtà, e il suo genio gli ha permesso di comprenderle appieno e di farle sue per poi riproporle con una poesia ed un talento eterni. Oppure ha ragione Emmerich, la realtà è più simile a quella esposta nel suo film e non è stato quest’uomo a scrivere l’ “Otello” , “Sogno di una notte di mezz’estate”, “Machbeth” e “Le allegre comari di Windsor”…

ma questo…

Capisco che questo sia argomento di dibattiti e ricerche da secoli, ed è giusto e mi incuriosisce anche conoscere la risposta al grande quesito che avvolge il più grande poeta inglese del Seicento…ma egoisticamente parlando devo dire che mi mette tristezza, e mi destabilizza un po’. Amo molto Shakespeare, e le sue opere sono state e sono parte non sono del mio “bagaglio culturale” ma della mia vita, mi hanno aiutata molto in periodi poco felici che ho passato, dunque sono sinceramente e realmente affezionata non solo alla poesia di Shakespeare ma a lui stesso ( o almeno al William che vive nelle sue creazioni ) dunque quel volto è a me molto caro, familiare. Perdere questa sicurezza, e dovermi abituare ad accostare ai suoi versi questo volto…

anzichè questo…

…penso sarà faticoso e un po’ triste. Tuttavia, che la critica letteraria e gli storici facciano il loro corso com’è doveroso che sia. Ed  vorrei tanto conoscere la vostra opinione riguardo a questo…cambierà qualcosa un’eventuale correzione sull’identità dell’autore de “Il Mercante di Venezia” oppure no?

Mi aspetto tanti commenti, mi raccomando!
Vi voglio bene.

Con affetto, 

Irene

Annunci

2 pensieri su “Chi era Shakespeare? Tra storia e cinema…

  1. O mammma … ammetto che la cosa mi darebbe alquanto fastidio visto come anche io sono legata a Shakespeare. Ricordo benissimo quando andati a Stratford anni fa e visitai la sua casa natale. Sarebbe veramente dura associare quelle opere per me meravigliose ad un volto e ad una persona diversa da quella alla quale le ho sempre associate. Ovviamente gli storici ed i critici facciano il loro lavoro, ma spesso a loro piace ingarbugliare anche ciò che è semplice. Aspettiamo con ansia.

  2. Anche io ho sempre letto Shakespeare nei periodi poco felici (chi sa perché poi?!).
    Comunque credo come te che sia inutile dare per forza un volto certo all'autore delle più grandi opere inglesi e non e poi su Shakespeare si sono sempre raccontate le cose più strampalate: prima era italiano poi arabo;si è parlato anche della sua sessualità,ora è stato visto come donnaiolo ora come omosessuale,quindi penso che anche questa sia una nuova trovata di chi ha ben poco da fare.E inoltre si sa che Shakespeare attingeva ad altri suoi colleghi o romanzieri per descrivere gli scenari ( o a volta anche la trama) per le sue opere come il Bandello o Christopher Marlowe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...