Ultimamente Leggiamo…Piccole Donne

Ciao a tutti,
dopo una settimana di completa inattività causa malattie e impegni vari, cerchiamo di porre rimedio e di dare il via alla nuova lettura di questo mese. Come potete vedere dal titolo e dalla libreria Anobii a lato, abbiamo scelto come secondo libro “Piccole Donne” (scusate se ve lo rammento, ma è per prendere meglio confidenza con la nostra rubrica!)
Confesso che inizialmente, quando Irene mi ha proposto il titolo, ho pensato al vecchio cartone animato che guardavo da bambina, “Una per tutte, tutte per una”, di cui conservo tutt’ora l’album di figurine. 
 
Pure iniziandolo a leggere ho avuto il dubbio che fosse semplicemente un romanzo da “bambina”. Poi invece mi ha preso e … allora diamo il via al nuovo romanzo:
 
 
 
 AUTORE: Louisa May Alcott
TITOLO: Piccole Donne
TITOLO IN LINGUA ORIGINALE: Little Women
DATA PRIMA PUBBLICAZIONE: 1868 – 1869
ANNO DI AMBIENTAZIONE: il periodo narrato dal romanzo è lungo un anno ed è ambientato tra il 1861 e il 1865 anni in cui si combatté la Guerra di Secessione americana
PERSONAGGI PRINCIPALI: le quattro sorelle March: Margaret (Meg), Josephine (Jo), Elizabeth (Beth) e Amanda (Amy); la madre Margaret March; l’amico Theodore Laurence (Laurie)
 
 
 
 Note sulla nostra lettura del romanzo: abbiamo scelto di leggere la versione italiana , quindi solo la prima parte del romanzo originale, che è stato diviso in “Piccole Donne” e “Piccole Donne Crescono”.
Speriamo che anche i futuri nuovi approfondimenti possano coinvolgervi e emozionarvi …
 
Con affetto,
Alessia &  Irene

Annunci

6 pensieri riguardo “Ultimamente Leggiamo…Piccole Donne”

  1. Piccole donne è forse il romanzo con cui ho il rapporto più conflittuale, più che altro ci sono degli abbinamenti che non mi sono piaciuti, ma è innegabile che la Alott, a modo suo, sia l'autrice che mi ha avvicinata al romance ed ero solo una ragazzina quando l'ho “incontrata”.
    Jo rimane comunque il mio mito eterno, la mia gemella del passato, forse la mia vita precedente?
    Boh…
    Comunque complimenti per la scelta, ottima idea!
    Baci
    Mauser

  2. Hai ancora l'album di figurine! Che bello…

    Lessi questo romanzo così tanto tempo fa che recentemente non ho resistito ed ho acqustato la raccolta di tutti i 4 romanzi delle Piccole Donne nell'edizione Einaudi, con la seria intenzione di rileggerli quanto prima. Sarà un grande piacere fare un'anteprima leggendo i vostri approfondimenti. A presto!

  3. Non mi vergogno a dire che Piccole Donne è uno dei libri che rileggo più di frequente e che mi trasmette sempre un meraviglioso senso di pace. Invece la seconda parte (Piccole Donne Crescono) a una prima lettura mi aveva profondamente delusa, infatti da quella volta non l'ho mai più riletto, e si parla di tanti anni fa… Forse è arrivato anche per me il tempo di dargli una seconda possibilità.
    Intanto seguo i vostri approfondimenti :)

    Sara

  4. A mio parere, non c'è niente di infantile o riduttivo in questo romanzo. Certo, è semplice e di facile lettura, ma questo anche perché uno dei suoi fini è proprio avvicinare alla lettura le più giovani. Anche io sono stata catturata dalla lettura grazie alla Alcott, oltre che alla zia Jane naturalmente. Tuttavia, credo che come abbiamo anche fatto presente nel post, scritto principalmente da Alessia, PD è anche un romanzo dai temi profondi e vicini ad ognuna di noi, sebbene raccontati in modo apparentemente leggero, e ci fa comprendere meglio la natura delle donne che ci stanno intorno. In fondo ogni donna somiglia un po'ai perrsonaggi femminili di PD. Io ad esempio sono un incrocio fra Meg e Amy, sebbene la passione per la lettura e la scrittura siano più di Jo.
    Ci scusiamo per i rallentamenti che subiranno gli approfondimenti, e vi ringraziamo come sempre del sostegno. Siete molto importanti per noi. Vi vogliamo bene

  5. Salve!
    E' la prima volta che scrivo, il vostro blog è davvero ben fatto!
    Mi sembrava d'obbligo lasciare il mio primo commento a un post che parla di “Piccole donne”, un libro che ha segnato la mia infanzia e non solo. L'ho richiesto fortemente quando frequentavo le elementari e ne ho letto tutto il ciclo amandolo alla follia. La mia prima edizione è una ormai rara edizione Fabbri, di grande formato e con bellissime illustrazione :)Da adulta, mi è capitato di rileggere i primi due e nella mia videoteca ho tutte le versioni cinematografiche. E' un libro che non conosce fasce di età, e che tutte, dalle più giovani alle più anziane dovrebbero leggere. A me ha insegnato tanto, e io ancora oggi mi sento come Jo. ♥
    Grazie per la vostra attenzione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...