La gioia più bella è veder realizzati i propri sogni: "Affetti e Sorprese"

Buonasera a tutte voi!
Nel corso del tempo ho iniziato tanti progetti…e tuttora ho una quantità immensa di sogni nel cassetto, come si dice, che attendono di essere realizzati. 
Uno di questi progetti era proprio scrivere un romanzo e vederlo pubblicato.
Forse quelle di voi che ci seguono da più tempo avranno fatto caso che ogni tanto mi è scappato scritto il fatto che appunto stavo lavorando alla stesura di questo libro. Finalmente, dopo due anni circa di idee, impegno, dedizione, passione, amore e anche un po’ d’ansia, posso mettere nel nostro adorato blog la foto del MIO libro e spero che qualcuna di voi abbia provato la soddisfazione e la gioia che ora mi pervadono. E’ così bello poter trasmettere agli altri, a coloro che ti leggeranno, il tuo modo di interpretare e vedere le emozioni, che ti appartengano o meno, attraverso le caratteristiche dei tuoi personaggi ed il modo in cui loro sviluppano la storia da te creata.
Io la chiamo “ la mia creaturina“. 
“Affetti e Sorpese – a Hiddenrose Hall ” nasce dalla mia passione per l’Inghilterra e per la società britannica dei secoli passati sulla quale spesso vertono anche i nostri post. Come trovate scritto sulla quarta di coperta, è anche un personale omaggio alla zia Jane, che non penso nemmeno ad imitare ma che mi ha certamente ispirata e dato forza nella scrittura del romanzo, nei momenti di blocco e paura ( perché pubblicare un libro fa anche paura…) come nei momenti in cui le parole scorrevano veloci quasi quanto le idee.
Trama
Lady Helen Rose Vernon è una giovane Lady inglese di ventidue anni che, orfana di madre e praticamente abbandonata dal padre, vive a Londra con la zia paterna vedova, Lady Mayton, alla quale la lega un rapporto non solo di parentela ma anche di profonda amicizia e stima. E’ una giovane “anticonformista” anche se questo termine allora non esisteva e stava nascendo anche il concetto in quanto tale, che si disinteressa all’opinione della gente e della società cercando qualità nelle persone anziché possedimenti o titoli, pur non essendo totalmente immune da un certo tipo di mentalità propria della classe nobile alla quale appartiene. La sua vita scorre allegra e serena, tra balli ricevimenti e proposte di matrimonio, quando d’un tratto si trova a fronteggiareun totale quanto inaspettato mutamento della propria esistenza e delle convinzioni o certezze che l’hanno accompagnata fino ad allora. 
Affetti ritrovati, scomode eredità, timori e ansie inevitabili dell’amore si incontrano scontrano ora con la consapevolezza dell’età adulta nonché con le difficoltà che questa comporta. 
“Affetti e Sorprese” è il racconto della maturazione personale e sentimentale di una giovane donna della nobiltà britannica del XIX secolo, ma riporta tante situazioni e tante preoccupazioni che tutte noi, ancora oggi, dobbiamo affrontare. 
Un assaggino
Londra. L’estate si preparava alla sua naturale sconfitta e cominciava a cedere il proprio posto con triste eleganza, portando via con sé dal campo di battaglia come magro bottino il ricordo della frenesia e degli eventi della Stagione appena conclusa che la avevano vista protagonista. L’autunno, come ogni vincitore, aspettava impaziente di manifestare la gioia dell’annuale vittoria con un tripudio di caldi colori resi ancor più brillanti dall’aria limpida, tentando i londinesi con gli ultimi passatempi prima dell’insorgere della stagione fredda. Al povero inverno, freddo spento e malinconico, non amato da nessuno e al quale spesso si imputano colpe a cui non può sottrarsi, non sapendo mutare la sua natura, restava solo aspettare il proprio turno, invidioso di chi lo aveva preceduto tanto di chi lo seguiva. 
In ogni strada, piazza e giardino si poteva ammirare una folla di carrozze e di cavalieri, di gentiluomini di varia natura in compagnia di amici o di graziose ed eleganti signorine; ma anche di serve indaffarate e sudate dai carichi e dalla fretta imposta loro dalle padrone, di uomini di dubbia natura già lontani dall’essere sobri che osservavano con lo sdegno tipico dell’invidia i vari Signori che si alternavano davanti ai loro occhi, ciascuno di essi intensamente e faticosamente preso dal pensiero dei preparativi per la partenza che stavano svolgendo i propri domestici. Chi era diretto a Bath o in qualche luogo di villeggiatura sulla costa, chi invece era pronto per passare qualche mese uguale ai precedenti ma rallegrato dalla novità del soggiorno in campagna; ognuno aveva fatto i piani per le prossime stagioni.
Anche quel giorno, come era sua abitudine, appena sveglia chiamò la cameriera perché tirasse le tende della sua camera; la deliziava permettere ai caldi raggi del sole di carezzarle il viso ancora quietamente poggiato sul cuscino e affidare loro il compito di svegliare i suoi sensi ancora sognanti e pigri; aprì cautamente un occhio dopo l’altro, richiudendoli immediatamente al contatto diretto con la luce, che attraversò la finestra, inondò la camera di luce e rapì dall’esterno la fresca atmosfera mattutina, capace di svegliare ben più efficacemente della voce della cameriera. Per quanto riguardava Helen, era felicemente inconsapevole di quali fossero i suoi impegni a breve scadenza. Non si soffermava mai troppo a far programmi, forse per pigrizia, ma ancor più per la certezza, dovuta all’esperienza, che una qualche maligna sorte le impedisse di attenervisi. E gli eventi futuri sembreranno proprio farsi beffa di quell’inutilità dei piani alla quale Helen era così devota. (…)

L’avventura della stampa
Per stampare le copie del mio libro ho utilizzato il servizio offerto dal sito ilmiolibro.kataweb.it che permette non solo di creare la propria copertina ma anche di scegliere le opzioni preferite riguardo a copertina rigida, morbida o con sovraccoperta , formato e tipo di libro ( romanzo, libro fotografico…). 
Una volta creato il tutto a nome di mia zia ( perché occorre essere maggiorenni ) ho ricontrollato con lo zio l’impaginazione di ogni singola pagina del libro perché non viene assolutamente riadattato al formato…quindi se ci sono degli a capi…
così
poi nel libro stampato vengono tali e quali. Ci abbiamo messo ore…ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Quindi abbiamo dato l’ok per acquistare le 30 copie decise ( da dare ad amici stretti, parenti, professori, biblioteche locali e quant’altro) e siamo arrivati alla schermata del pagamento con carta di credito ( unico metodo di pagamento). Naturalmente la carta-bancomat di mia zia non è stata accettata…così ho dovuto rifare tutta la procedura con un nuovo account a nome di mio zio e usare la sua carta Visa. Un’epopea…riassunta ora in poche righe per non annoiarvi. Potere e problemi del Web. 
Attraverso ilmiolibro è anche possibile acquistare il servizio di Feltrinelli ( per 40 € dal momento in cui si acquista fino al dicembre dello stesso anno ) con il quale il libro può essere comprato anche sul sito Feltrinelli e nelle librerie. E’ una cosa meravigliosa andare sul sito della Feltrinelli e trovarci il proprio libro…il proprio nome accanto a quello delle scrittrici che hai sullo scaffale di casa!!! 
Dove trovarlo
Il libro è in copertina morbida, formato 15×23 e di 238 pagine. Si può acquistare su:
Ilmiolibro.it al costo di  12,oo €
Lafeltrinelli.it al costo di 16,00 €
In tutte le librerie Feltrinelli 
Spero tanto che vorrete leggere “Affetti e Sorpese”, assolutamente non per il profitto economico del quale non mi interessa affatto ma per la felicità di sapere che altre persone potranno conoscere e apprezzare ( o criticare ) il mio lavoro.
Aspetto ansiosa i vostri commenti…
Con tanto affetto, 
Irene 
Annunci

15 pensieri riguardo “La gioia più bella è veder realizzati i propri sogni: "Affetti e Sorprese"”

  1. WOW!!! Congratulazioni di cuore!!! ^_^
    Trovo che sia una soddisfazione assoluta e una gioia immensa e sono tanto felice per te perchè è meraviglioso veder realizzati i propri sogni!
    Penso sia una bellissima storia, appassionante e con una ambientazione realistica. Sono certa che zia Jane sarebbe orgogliosa di te ^_^

    Lo comprerò senz'altro visto che alla Feltrinelli son di casa eheheh!

    Ancora bravabravabrava!!!
    Sesè

  2. Oh Irene sono così contenta che tu abbia pubblicato il libro!
    Adesso che so che posso rintracciarlo nelle librerie Feltrinelli andrò a recuperarne senz'altro una copia, tanti motivi mi spingono: la curiosità, innanzi tutto, di un romanzo ambientato in un'epoca che adoro, la possibilità di leggere qualcosa di tuoi e, non meno fondamentale, il desiderio di supportare questa tua iniziativa, questa creatura. Realizzare i propri sogni, io credo, è un passo importante dell'esistenza e vorrei che questo evento speciale lo fosse ancora di più per la soddisfazione che ne si riceve vedendolo apprezzato non solo da noi stessi, ma anche da altri.
    Ti faccio tutti i miei complimenti, hai la mia stima e profonda invidia e reverenza e ti auguro davvero che la vicenda che hai voluto raccontare sia doverosamente apprezzata anche per la fatica e l'impegno, la costanza che sono certa ci hai messo.

    In bocca al lupo!
    Volo ad aggiungere la tua creazione alla mia libreria ^__^

  3. Irene immagino quanto tu debba essere felice ed emozionata per la “venuta alla luce” di questo tuo lavoro.
    Non avevo compreso quanto tu fossi…giovane!
    Dunque spero con tutto il cuore che questo sia il primo frutto concreto di una lunga ed operosa attività di scrittrice.
    Direi… la prima Sorpresa che ci parla dei tuoi Affetti!
    Grazie per avercene dato un gustoso assaggio: incuriosisce ed invita proprio alla lettura.
    Ti auguro ogni bene, per tutto!
    Susanna Cerere

  4. Irene, tantissime congratulazioni!!! Deve essere un'emozione meravigliose e lo si percepisce da qusto post!!!! e poi sei davvero giovanissima!! Ti auguro che sia il primo di una lunga serie!!! :-)

  5. Beh…! Sono senza parole!!!I miei più grandi complimenti. Ho letto il tuo
    ” assaggino ” e devo dire che sei davvero bravissima, sopratutto data la tua giovane età!
    Sarai mica la reincarnazione di zia Jane!?
    Un abbraccio
    °SUSY°

  6. Grazie mille a tutte voi…purtroppo credo di non essere la reincarnazione di Jane, cara Susy, anche se visto che ai suoi tempi la scrittura di Jane era considerata Harmony…”Affetti e Sorprese” non è harmony, è un romanzo storico. Chissà se fra duecento anni sarò una grande scrittrice! :)
    Grazie davvero d cuore… il vostro sostegno è molto importante per me!

  7. Ciao, sono capitata sul vostro blog attraverso Georgiana's Garden.

    Il tuo libro mi ha molto incuriosita e stamane sono andata a ordinarlo da Feltrinelli (spero che i tempi di espletamente dell'ordine non siano biblici).

    Ho sempre pensato che l'opera di Jane Austen da molti contemporanei fosse considera «humdrum», scarsa in emozione e varietà, così come a essa ci si rifersice in A civil contract di Georgette Heyer. Immagino che il giudizio – non da percepire necessariamente come negativo – fosse giustificato dal largo successo che avevano opere avventurose ed eccitanti come i romanzi della Radcliffe e i poemi di Byron con i suoi corsari.

    In quest'ottica, auguro al tuo libro di riuscire ad 'acchiappare' il pubblico giusto, quello che può apprezzarlo (prima ancora di parlare di sviluppo della trma, struttura narrativa, stile di scrittura…). E sicuramente questo blog aiuta in tal senso.

    In bocca al lupo,
    Ludo.

  8. Complimenti!!!! Bravissima!!!! So quanto sia emozionante: anch'io ho pubblicato un romanzo e conosco questo genere di soddisfazione personale!!!! Comprerò il tuo libro al più presto!!

    ;-)

  9. Sono felice per te, cara Irene, ma perché non hai provato a partecipare a qualche concorso che contempla la pubblicazione?
    Dal poco che ho letto mi sembra che tu sia molto brava!!!
    Auguri!

  10. Grazie ancora a tutte voi, carissime amiche. Per rispondere a Sonia, ho sempre avuto un po' di timore di confrontarmi così direttamente con altri “scrittori” in un concorso. Ciò non toglie che magari prima o poi vi parteciperò…chissà…

  11. Irene, non ci conosciamo ma passavo di qui e vorrei dirti che ho scoperto due bellissime cose…
    la prima, un gran bel blog :)
    la seconda, una scrittrice davvero molto promettente!
    Complimenti!

    Sara

  12. Cara Irene, mi era sfuggito questo post: complimenti di vero cuore, deve essere una soddisfazione immensa veder pubblicato il proprio libro!! Appena posso cercherò di procurarmelo e ti farò sapere…e ancora congratulazioni!

  13. Complimenti vivissimi! Scusa per il ritardo nel mio commento, Irene, avevo letto tempo fa il post ma poi per una cosa o per un altra, non sono mai passata per commentare..
    che dire? una ragazza giovane che ama leggere e scrivere, e che addirittura insegue il suo sogno e cerca di realizzarlo è bello e un pizzico commovente… Congratulazioni, ed un enorme in bocca al lupo!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...