Ye Olde Cheshire Cheese: uno dei pub più antichi e famosi di Londra.

Ho incontrato questo pub dal nome un po’ particolare in un libro che ho iniziato a leggere la settimana scorsa: “I Segreti di Londra” di Corrado Augias, che vi consiglio vivamente e del quale vi parlerò meglio appena lo avrò finito. Così ho deciso di fare qualche ricerca.
Lo Ye Olde Cheshire Cheese, che da ora in poi abbrevierò con YOCC, ha origini davvero molto antiche. Si trova al 145 di Fleet Street, ed era conosciuto già nel XVII secolo. Precedentemente altri pub avevano occupato questo indirizzo, come la Horn Tavern intorno al 1540.
La sua importanza è storica, dal momento che è uno dei pub veramente antichi di Londra rimasti dopo il Great Fire, l’incendio che sconvolse Londra nel 1666, ma anche letteraria.
Lo YOCC è infatti associato a nomi illustri della letteratura inglese di varie epoche, come Goldsmith, Tennyson, Sir Arthur Conan Doyle, Thackeray, Voltaire, Boswell e Dickens.
In particolare di Dickens si sa con certezza che ne era un assiduo frequentatore, e questo è confermato dal fatto che questo pub, anche se non con lo stesso nome, fece da sfondo ad alcune scene del suo romanzo “Le due città”.

Lo YOCC è sicuramente un tuffo nel passato che ogni amante dell’Inghilterra dovrebbe concedersi visitando Londra. Come è detto nel sito del pub:

“beckons you into a bygone world ”

che sarebbe a dire vi richiama, vi riporta in un mondo ormai passato.

All’entrata del pub è affissa una lista di quindici Re, e dunque quindici regni, attraverso i quali il pub è sopravvissuto. E già questo ci porta a pensare ai tempi passati.
Il club è un groviglio di stanze, corridoi e scale che manda generalmente in confusione i visitatori. Al pianoterra ci sono due “rooms” ( la traduzione italiana stanze non mi piace molto, non rende l’idea…forse potremmo dire salette). Una piccola e scura, dove troviamo il ritratto, tramandato ai vari proprietari nel tempo,di William Simpson, che vi lavorò come cameriere dal 1829. Nella Chop Room ( che letteralmente sarebbe la Stanza della braciola, o dove si tritura….non mi chiedete di più perché non ho ben capito) è invece affisso il ritratto del Dr Samuel Johnson, che viveva accanto al pub e che si dice sia stato uno dei più importanti clienti abituali del YOCC, e addirittura si può ammirare la sedia dove consumava i suoi pasti al club, conservata in perfetto stato sopra una piattaforma di legno.
Dal vano scale principale si accede a numerose salette da pranzo e ad alcuni alloggi privati. Purtroppo queste stanze sono di solito chiuse al pubblico, il che è davvero una vergogna, come riporta anche il sito dal quale ho preso alcune informazioni del quale vi riporto l’indirizzo in fondo al post.

Scendendo, attraverso passaggi stretti e non molto comodi, si arriva al piano delle cantine, nel quale si possono ammirare numerose volte e di tante piccole stanzette di pietra color miele, originarie della cappella che si trovava in quel luogo prima che vi fosse costruito il pub.

Uno dei più famosi “residenti” dello YOCC è un pappagallo, che per quarant’anni ha intrattenuto gli ospiti del pub. Pensate che addirittura la sua morte è stata annunciata alla BBC e sui giornali di mezzo mondo!!!

E con questa notizia un po’ buffa, vi saluto.

LINK UTILI:
http://www.pubs.com/main_site/pub_details.php?pub_id=154#
http://en.wikipedia.org/wiki/Ye_Olde_Cheshire_Cheese
http://www.citypubs.co.uk/pubs/yeoldcheshirecheese.html
http://www.frommers.com/destinations/london/D39224.html

Con affetto,

Irene

Annunci

5 pensieri riguardo “Ye Olde Cheshire Cheese: uno dei pub più antichi e famosi di Londra.”

  1. Beh mi rispondo da sola: Samuel Johnson fu uno scrittore, poeta, saggista, biografo e lessicografo inglese del '700. Nel 1755 pubblicò un autorevole dizionario della lingua inglese … Tra l'altro ha scritto anche un dramma neoclassico intitolato “Irene” … ma lui stesso lo trovava … scadente! Ciao Anna

  2. Complimenti per il blog! è veramente accogliente come un salottino, e i post sono estremamente interessanti. sto per partire per Londra, e leggendovi comincio a calarmi nell'atmosfera…

  3. Hi! vorrei aggiungere un mio personale commento.Anch'io ho letto “i segreti di Londra” di Augias e mi ha incuriosito il pub “ye olde cheeshire cheese”: così quando ero a Londra, sono andata a cena lì ed è stata un'esperienza particolare.Nelle varie “rooms” si respira aria storica, il tutto ben accompagnato da caminetti accesi e poca luce:insomma vi consiglio vivamente di andarci a cena (cibo ok) e di fare un giro nelle varie stanze.Si trova in un vicolo di Fleet Street.

  4. Grazie mille del tuo contributo…hai avuto un'idea meravigliosa ( ed ora hai tutta la nostra invidia) a poter visitare il pub. Sono sicura che vi si respiri davvero aria old british.
    Ci lasci anche il tuo nome? :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...