Shopping con Jane Austen – la macchina del tempo di Laurie Viera Rigler

Ho finito giusto da una decina di minuti di leggere “Shopping con Jane Austen” , conosciuto in lingua originale come “Confessions of a Jane Austen addict” , il nuovo romanzo di Laurie Viera Rigler. E devo dirvi care amiche che ne sono davvero entusiasta. E’ un libro particolare, che tratta il tema del periodo Regency e della passione per la Austen in modo un po’ diverso da altri libri paragonabili ad esso. Già la copertina è divertentissima: non oso pensare come starebbe una Miss Tale degli inizi del XIX secolo con una borseta fucsia o con i Ray Ban. Orrendo davvero, e a volte mi trovo a pensare a come staremmo noi tutte vestite invece come una Miss Tale del 1800. Ma torniamo al libro. E’ davvero interessante e divertente, perché rimanendo romantico e mantenendo l’atmosfera di quel periodo, rivela anche le oggettive difficoltà di una giovane donna moderna che si ritrova a vivere allora. La scarsa igiene, le varie regole e formalità, la costante attenzione alla propria reputazione anche in cose che noi consideriamo assolutamente normali, passando per la totale assenza di trucco o la difficoltà di fare compere scegliendo stoffe e immaginando vestiti invece che scegliendoli in un negozio. Non rivelerò niente riguardo alla trama, perché vi consiglio di cuore di leggerlo personalmente e gustarvelo senza anticipazioni. Vorrei poterlo leggere in lingua originale, e spero di trovarlo senza doverlo comprare online…non mi fido mai!! Inoltre i personaggi sono davvero ben delineati…e sono innamorata di Mr M e di Mary ( il padre e la migliore amica di Jane, la protagonista) che sono davvero due persone d’oro! E poi c’è Edgeworth…che ricorda molto il mio amato Darcy; pur essendo abbastanza diverso da lui incarna lo stesso tipo di uomo e riveste lo stesso ruolo. E’ così affascinante…
Insomma ho detto niente anticipazioni, quindi devo controllarmi.
Comunque il mio voto è: 8 e 1/2 ( considerando che solo O&P ha 10 è un gran bel voto!)
Con affetto,
Irene
Annunci

6 pensieri su “Shopping con Jane Austen – la macchina del tempo di Laurie Viera Rigler

  1. Wow, dopo questa recensione entusiasta penso che correrò ad aggiungere questo libro alla mia chilometrica wish-list!
    Penso che sarà interessante leggerlo e scoprire tante altre curiosità da aggiungere al mio blog, ihihih ^___^

  2. Ancora una volta ho fallito nel mio obiettivo di essere super partes…non ci riesco! Non so essere oggettiva-obiettiva o come si dice…
    Pazienza, comunque colgo l'occasione per dire: prendete le mie recensioni-opinioni CON LE MOLLE! D'accordo?
    Vi abbraccio
    @Mauser: come ti capisco! La mia wish-list è chilometrica esattamente come la tua…e se i libri potessero provare sentimenti (chissà) sarebbero davvero infuriati! Non oso immaginare le offesone che mi staranno tirando! eheh

  3. Ciao, sono Eri di Bryce's House; ho scoperto il vostro blog facendo ricerche su jane Austen e mi è piaciuto da subito! sul mio blog abbiamo organizzato un gruppo di lettura, il libro che leggeremo dal 1 settembre non è della Austen, ma sto pensando di dedicarle una sezione speciale! Passate a trovarmi, ciao!

  4. Ma quindi a te è piaciuto? Io avevo una mezza intenzione di comprarlo, però dalle recensioni di Anobii non ne parlano granché bene: alcune dicono che è un po' insipido e stucchevole. Dato che ho ancora una pila lunghissima di libri arretrati da leggere, per adesso non l'ho comprato… poi vedrò…
    Comunque se ti è piaciuta la storia della ragazza “moderna” che si trova catapultata nell'epoca Regency ti consiglio di guardare “Lost in Austen”. Magari l'hai già visto? Se non lo conosci ne ho parlato qui: http://landedicarta.blogspot.com/2009/12/lost-in-austen.html

  5. @Roberta: si mi è piaciuto. Non è un libro di grandi pretese, ma si scorre facilmente ed è molto piacevole per qualche ora di lettura leggera. Io non lo trovo insipido, ma ognuno ha i propri gusti in fatto di letture e quindi ti consiglio di leggerlo e farti la tua personale opinione del libro. Si, l'ho visto in inglese. E' davvero carino…e più o meno la base della storia è identica a quella del libro in questione. Ah..complimenti per il blog! Sia io che Alessia siamo sempre felici di sapere che qualcuno condivide ancora le nostre passioni! Non mancheremo di seguirti!! Un bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...