"In the Orangery" di Charles E. Perugini

Rimpinguiamo un po’ la categoria Pittori e Dipinti con il primo dipinto di cui voglio parlarvi.

“In the Orangery” appunto.

E’ un olio su tela di Charles Edward Perugini (1839-1918), ed è un tipico esempio di pittura Vittoriano-Neoclassica. Fra le tante opere davvero belle del Perugini, questa mi ha colpita subito in modo particolare. Ha qualcosa di diverso. Raffigura una giovane donna con un’arancia appena colta sull’albero vicino, seduta su una panca di pietra nell’Orangery e intenta a leggere un libro. Probabilmente mi è piaciuta molto perché mi rappresenta. Sembra di vedermi a sedere in giardino con la frutta in una mano e un libro appoggiato sulle ginocchia, profondamente assorta nella lettura. E’ interessante anche il particolare del rametto di fiori nella mano destra, appoggiata al mento con fare concentrato, che in accordo con l’espressione dolce del viso da al quadro un tono leggero e piacevole, aggettivi ben attribuibili anche alla lettura, per chi ama quest’attività. Anche il contrasto fra il bianco della figura e il biondo dei capelli con il verde scuro dell’aranceto. Questo dipinto mi rilassa e mi fa venire voglia di dedicarmi alla solita pila di libri messi a riposo sul comodino. Fa venir voglia di leggere. E spero farà lo stesso effetto anche a tutte voi.
Buona lettura dunque,

Con affetto,
Irene

Annunci

3 pensieri su “"In the Orangery" di Charles E. Perugini

  1. Adoro assolutamente Perugini, la sua arte è dolcissima e splendida e i soggetti sempre così cheti e angelici che mi rilassano e desidero ogni volta essere lì con loro.
    Tra l'altro le orangerie sono sempre posti fantastici, ho visitato quella di Venaria e ci avrei messo volentieri le tende *____*

    Bravissime, spero che promuoverete altri dipinti come questo

    Mauser

  2. Questo artista mi ha ricordato un gruppo di pittori tra i miei preferiti,assolutamente magnifici anche se poco conosciuti e generalmente ignorati nei programmi scolastici, i Preraffaelliti, appartenenti sempre all'età vittoriana. Se non li conosci già, te li consiglio (tra tutti Rossetti, Burne Jones e Waterhouse), te ne innamorerai :)

  3. Cara Silvia, si conosco e apprezzo i Preraffaeliti, anche se non sono i miei pittori preferiti in assoluto. Ho sempre trovato nei loro dipinti un'aurea di affettazione che li ha contraddistinti storicamente, non c'è dubbio, ma che non mi entusiasma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...